SRL Giovani

Il cosiddetto Decreto Cresci Italia ha creato di fatto una nuova forma di societá, o meglio di Societá a Responsabilitá Limitata: la Società a Responsabilità Limitata Semplificata.
L'attuale crisi economica ha infatto spinto il Governo Monti a intrapprendere straordinarie ed urgenti misure per favorire la crescita economica e la competitivita' del Paese, anche al fine di tornare ad allinearsi economicamente ad altri Paesi europei che hanno risentito meno della crisi globale.

In attesa che le misure adottate riescano nello scopo principale di modernizzare e sviluppare le infrastrutture nazionali, semplificando e razionalizzando allo tempo stesso procedure obsolete e ridondanti, ancora abbondantemente presenti nell'Amministrazione italiana, si é anche tentato di facilitare l'accesso dei giovani nel mondo dell'impresa.

La disoccupazione giovanile é infatti uno dei problemi principali italiani, dato che piú del 30% sotto i 25 anni di etá risultano disoccupati, contro un 8% della Germania.
Il Decreto Cresci Italia, oltre a dettare condizioni vantaggiose per l'entrata nel mondo del lavoro di giovani disposti a fare impresa, riguardano anche alcuni sconti a favore delle imprese che assumano giovani sotto i 35 anni di etá. Si tratta di un bonus fiscale relativo all'IRAP.

L'opportunitá di creare impresa a condizioni vantaggiose viene offerta invece a tutti i giovani sotto i 35 anni che intendano divenire imprenditori.
Riconoscendo che i costi di inizio attivitá erano davvero troppo elevati per eventuali giovani imprenditori, il Decreto ha dato vita ad una societá che non ha bisogno di capitale sociale iniziale per partire.
Il costo dello start up é stato completamente annullato e i 3.000 euro precedentemente obbligatori per creare una SRL sono stati eliminati con un generoso colpo di spugna. Oggi sará possibile creare una Societá a Responsabilitá Limitata al costo di un simbolico euro.



I soci che raggiungano i 35 anni di etá dovranno venire esclusi di diritto, altrimenti la societá verrá sciolta o comunque dovrá essere trasformata in un'altra società di capitali secondo le regole del Codice Civile.
Anche i costi relativi alla redazione dell'atto pubblico relativo alla nuova Societá Semplificata sono stati abbattuti.

Inizialmente si era pensato di eliminare il passaggio notarile per la costituzione di una nuova societá; successivamente si é peró deciso che l'atto costitutivo debba comunque essere redatto per atto pubblico presso un notaio. L'atto sará peró esente dai diritti di bollo, di segreteria e dalle spese notarili.
E' anche stato previsto un tetto massimo di 10.000 euro, per le SRL avviate dai giovani, che potranno partire con un capitale sociale minimo di un euro.

E' bene sottolineare che creare impresa non é un procedimento semplice e lineare.
Nonostante leggi e decreti creati ad hoc per semplificare e annullare discrepanze tra le procedure piú snelle procedure burocratiche di altri Paesi Europei, l'Italia ancora non possiede strumenti atti ad aiutare giovani rampanti imprenditori, senza precise conoscenze dei complicati iter burocratici.
Un imprenditore dovrebbe incanalare risorse e creativitá per migliorare la propria azienza e non passare prezioso tempo in interminabili code negli uffici piú disparati per mere questioni burocratiche!

Alcune Regione italiane si stanno peró muovendo nella giusta direzione, creando comitati ed uffici che supportano realmente i giovani nella creazione e nello sviluppo della propria impresa.
Un buon esempio per tutti viene dalla Regione Piemonte che ha creato il cosiddetto Piano Giovani.
Un piano diretto ad aiutare, con consigli di tutor esperti, i primi incerti passi dei giovani imprenditori nel mondo della burocrazia, recependo istanze e dubbi di questi ultimi e cercando di valorizzare merito e creativitá.

DISCLAIMER




Chi Siamo

SRL Giovani

Contattaci


©2014 CREDITLANDIA .IT – Tutti i diritti riservati - Privacy Policy